Fiumicino, sopralluogo dell’Astral sul viadotto. Nessun pericolo ma serve manutenzione

9/11/2016 – Nessun rischio di crollo. Lo dice chiaramente l’Astral al termine dei sopralluoghi che sono stati effettuati nei giorni scorsi sul viadotto di via dell’Aeroporto di Fiumicino. Controlli predisposti, unitamente con i Vigili del Fuoco, a seguito degli eventi sismici che si stanno verificando nell’Alto Lazio e del nubifragio che si è abbattuto sulla Capitale nella giornata di domenica scorsa. Le risultanze degli accertamenti hanno confermato che “non si tratta di ‘vistose fessure’ di recente apparizione, bensì di elementi strutturali, cosiddetti ‘seggiola gerber’, disassati – e non centrati sulla pila, come normalmente avviene -, utilizzati all’epoca di costruzione del viadotto, quando la distanza (tecnicamente la luce del ponte) tra i due ‘appoggi’ superava una certa misura. Si tratta, cioè, – spiega Astral – di uno schema classico di sostegno che viene utilizzato per ridurre la luce della trave centrale prolungando l’appoggio sulle pile. Dunque, non viene rilevato alcun pericolo di crollo, come anche certificato dai Vigili del Fuoco. Tuttavia, il viadotto necessita di manutenzione e, a tale scopo, Astral Spa sta predisponendo una perizia di spesa per stabilire l’esatto importo dei lavori, che verranno successivamente finanziati dalla Regione Lazio”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here