Canale dei Pescatori ed erosione, se ne parla in Regione. Lavori al via, si spera, entro gennaio

19/11/2016 – Canale dei Pescatori ed erosione sono state al centro dell’incontro che mercoledì ha visto la Regione Lazio sedersi al tavolo con Roma Capitale, X Municipio, le associazioni dei balneari di Ostia, l’associazione Canale dei Pescatori e i consiglieri regionali. “L’ing. Mauro Lasagna, Direttore Regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo, – spiega Vincenzo Basso dell’associazione Canale dei Pescatori –  ha comunicato che, riconosciuta la loro validità tecnica con ogni possibile e previsto parere tecnico, si procederà, allo scopo di limitare l’erosione delle spiagge di Ostia levante, alla realizzazioni dei noti “pennelli”, barriere ortogonali per imbrigliare la sabbia. Per tali opere sono già disponibili 4 milioni di euro e, dopo la conferma degli appalti già acquisiti, si potrà partire con i lavori già da gennaio 2017, in tempo utile a concluderli prima dell’apertura della stagione balneare 2017. A completamento, verrà predisposta una convenzione tra la Regione Lazio e il X Municipio per la manutenzione delle spiagge con una costante alimentazione di sabbia per mantenerne la consistenza. Si stima in un’apporto di 25.000 metri cubi/anno il fabbisogno necessario, contro i circa 420.000 metri cubi occorsi per l’ultimo ripascimento del 2011 sulla costa ostiense”. Presente in audizione il prefetto Domenico Vulpiani della Commissione Straordinaria del X Municipio Ostia che ha comunicato che, per il Canale dei Pescatori di Ostia, è in corso “l’iter” per la ristrutturazione delle banchine dei moli esistenti. Per quanto riguarda l’insabbiamento del Canale, se ci sono ritardi negli interventi, sono dovuti a procedure che devono essere rispettate. Ha sottolineato poi come sia importante, per limitare l’insabbiamento, equilibrare la spinta delle acque provenienti dall’entroterra con una opportuna ripulitura dei canali. Ha raccomandato, infine, che i lavori di realizzazione dei “pennelli” contengano una variante per salvaguardare l’insabbiamento della foce del Canale dei Pescatori. Nel corso dell’audizione sono intervenuti, come Associazioni dei Balneari di Ostia, Ruggero Barbadoro, Presidente Fiba e Fabrizio Fumagalli del sindacato Sib Lazio che hanno ricordato i danni provocati dall’erosione agli stabilimenti balneari e hanno auspicato che gli interventi preannunciati vengano realizzati al più presto. “Per quanto riguarda l’insabbiamento del Canale – spiega Basso – ho chiesto che venga inserito nel piano di sistemazione della costa, il prolungamento dei moli esistenti, realizzazione indispensabili e non più rimandabile per il proseguimento delle attività professionali, commerciali e sociali presenti nel Canale”.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here