Auditorium Massimo Freccia, il 18 novembre inaugurazione della prima Stagione Artistica

16/11/2016 – Il Teatro Auditorium Massimo Freccia di Ladispoli apre ufficialmente i battenti. Dopo il simbolico taglio del nastro dello scorso 14 ottobre culminato con la tre giorni di “festa” da e per la città a cui hanno preso parte oltre 50 realtà del territorio, venerdì 18 novembre alle ore 19 l’Orchestra Giovanile Massimo Freccia, diretta da Massimo Bacci,  terrà il concerto inaugurale della prima Stagione Artistica. “Siamo sicuri del fatto che il Teatro Auditorium Massimo Freccia – ha detto il sindaco Crescenzo Paliotta – potrà dare un grande impulso alla vita culturale della nostra città e sarà un punto di riferimento per tutto il territorio. Si tratta di un’opera di riconversione di archeologia industriale perché la struttura che  ospita il teatro era un ex Consorzio Agrario. Un teatro in grado di ospitare, per ora, quasi 300 persone, ed intitolato ad un uomo, che ha vissuto da protagonista la vita culturale ed artistica del ‘900”. Il maestro Freccia, discendente da un’antica famiglia fiorentina, dopo essersi diplomato a Firenze al conservatorio “Luigi Cherubini” aveva perfezionato i suoi studi a Budapest, Vienna, Parigi e Berlino fino ad ottenere, nel 1934, la direzione dell’orchestra sinfonica della capitale ungherese. Trasferitosi in America, su proposta di Arturo Toscanini, di cui era allievo ed amico, il maestro Massimo Freccia è stato il più giovane maestro italiano che abbia diretto stabilmente la New York Philarmonic Orchestra. È stato amico di tantissimi musicisti e compositori come Ravel, Horowitz, Rubinstein, Serkin, Rossellini, Rota e Molinari. Nel dopoguerra fu direttore dell’orchestra sinfonica della Rai e risale proprio a quel periodo il primo rapporto fra Ladispoli e il maestro Freccia, che scelse questa zona per trascorrervi alcuni mesi d’estate. Dal 1999 scelse la nostra città come sua residenza anche per la sua parentela con la famiglia Odescalchi”. “L’Orchestra Giovanile Massimo Freccia – ha concluso Paliotta – che terrà il concerto inaugurale è stata fortemente voluta dalla moglie del maestro ed è formata da bambini di tutte le età, da musicisti di professione, insegnanti, studenti di conservatorio e neodiplomati”.
In programma: l’ouverture della Gazza ladra di Rossini, ouverture del Nabucco di Verdi, Una notte sul Monte Calvo di Mussorgsky, Bolero di Ravel, Canto di Palude di Rossellini, Canti del Golfo di Rossellini, Danzon di Marquez”. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione, dalle 11 alle 13, al numero 06 99 23 12 45 .

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here