Ostia Antica, ancora odore di bruciato. Preoccupazione tra i residenti

2/10/2016 – Resta alta la preoccupazione ad Ostia Antica e Dragona a causa del forte odore di bruciato che ormai da settimane avvolge i quartieri. Durante le ore notturne come già in passato denunciato dai residenti, scende sul quadrante compreso tra Ostia Antica, Saline e Stagni e Dragona una nube maleodorante che crea disagi agli abitanti. Una situazione più volte segnalata alla polizia locale del X gruppo ma che al momento non sembra ancora aver individuato un responsabile. Notte dopo notte quindi la nuvola contente anche fuliggine scende sulle case. «Questa notte era terribile in via Fiorelli – spiega Paolo sui social – io con il cortisone per respirare. Non è odore di legno, sembra spazzatura bruciata». Un problema che coinvolge un territorio ampio e di cui in molti stanno cercando di individuare la causa. Una segnalazione seguita da decine da tutto il quadrante. Da via Fiorelli a via Orioli passando per via delle Saline, via Gatti e via del Collettore Primario senza dimenticare Dragona. Sotto accusa sia le numerose fabbriche nella zona che durante le ore notturne brucerebbero le pedane dei materiali ricevuti diffondendo nell’area circostante il particolato ma anche il campo nomadi di via Ottaviani nell’area industriale di Acilia Dragona e dove verrebbe bruciata durante la notte spazzatura. Proprio quest’ultimo e i dubbi sulla sua possibile pericolosità per la salute avrebbe messo in allarme i residenti che potrebbero avviare a breve una raccolta firme. «Una situazione – spiega Gaetano Di Staso, del comitato di quartiere Ostia Antica – Saline – nota ormai da tempo. Abbiamo cercato di capire da dove provenga e più volte abbiamo avuto il sospetto che si possa trattare anche di quei camion che raccolgono metalli e altri materiali dalle case. Poi durante la notte – conclude – raggiungono zone isolate dove bruciano quello che non possono rivendere». 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here