Alessandro, in un video le immagini shock del corpo?

20/10/2016 – Un video terribile in cui si intravede il corpo di Alessandro Elisei parzialmente sommerso nell’acqua scura del canale di irrigazione di Maccarese. Sono queste le immagini che sarebbero state diffuse sulle chat e poi velocemente cancellate e che riprenderebbero l’undicenne alle 15,30, ben 15 minuti prima che il bimbo venisse ritrovato in fin di vita. A riportarlo è Il Messaggero. Un video, visto da alcune mamme, che ha acceso un “giallo” perchè per ora di quel video non c’è traccia. Gli investigatori stanno setacciando il web alla ricerca di quelle immagini agghiaccianti e che potrebbero finalmente fare chiarezza su quanto accaduto in quella manciata di minuti in cui il ragazzino è scomparso nel nulla. Alessandro poteva essere ancora salvato? Ma soprattutto chi l’ha realizzato? E perchè non ha lanciato l’allarme? Fotogrammi che potrebbero finalmente dire se a girarlo con il telefonino sia stato uno dei tre ragazzini su cui si stanno concentrando le indagini e che dopo essere stati interrogati nei giorni scorsi sono stati nuovamente riascoltati. Troppe incongruenze e troppi silenzi sono emerse nel corso dei colloqui secretati con gli psicologi della Squadra Mobile di Roma e la polizia di Fiumicino dietro alle parole e ai volti spaventati dei coetanei del ragazzino. Proprio con quei bambini la nonna ha più volte ripetuto di aver visto Alessandro in strada giocare appena 10 minuti prima che sparisse nel nulla. Minuti sufficienti ai ragazzini per allontanarsi dal giardino condominiale e raggiungere un cancello sempre aperto vicino alla scuola che dà accesso al canale. Un ingresso nascosto dalla vegetazione ad appena 10 metri da dove è stato ritrovato il corpo e che se aperto forse solo gli operai che stanno ristrutturando la scuola forse avrebbero potuto notare. Ma in quelle ore il cantiere era deserto e nessuno ha potuto, o voluto, aiutare Alessandro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here