Fiumicino, scritta Isis sui muri dell’ex centrale Enel

11/10/2016 – Un grande vistosa scritta “Isis” ha fatto la sua comparsa nei giorni scorsi sui muri dell’ex centrale Enel di Fiumicino. A segnalarne la presenza ieri sono stati i consiglieri comunali Mauro Gonnelli, Federica Poggio e William De Vecchis. La frase realizzata su una parete proprio di fronte a un luogo molto frequentato e simbolo come il Mc Donald’s, ha immediatamente destato preoccupazione. «Si tratta – spiegano i consiglieri comunali dell’opposizione – di un fatto preoccupante. Le dimensioni della scritta sono molto evidenti. Chi l’ha realizzata c’ha perso tempo, voleva fosse appariscente, ha scelto un luogo ben preciso e di difficile accesso, ha dovuto superare due cancellate, quindi sicuramente era munito di scale e ben attrezzato. Insomma voleva attirare l’attenzione. Cosa c’è dietro? Un gruppo di fanatici o qualche megalomane? Fa pensare però che – proseguono Gonnelli, Poggio e De Vecchis – tutto questo sia stato realizzato in centro città, senza problemi. Per rispetto di tutte le persone violentate, torturate e assassinate chiediamo immediatamente la sua rimozione. Una città abbandonata a se stessa purtroppo genera anche questo». Già in passato la centrale elettrica era stata presa di mira dai vandali di Fiumicino. L’estate scorsa infatti la grande scritta “Satan” accompagnata da una croce capovolta era apparsa su una delle pareti del corpo centrale della struttura.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here