Bimbo affogato, proseguono le indagini. Domani il funerale

7/10/2016 – Proseguono le indagini sulla morte di Alessandro, il bambino di 11 anni deceduto lunedì pomeriggio dopo essere caduto in un canale di irrigazione in via Capo Salino a Maccarese. Nel frattempo si terranno domani pomeriggio alle 14,30 nella chiesa di S. Giorgio e in forma strettamente privata i funerali che saranno presieduti dal vescovo della diocesi di Porto-Santa Rufina, Gino Reali. Mentre la cittadinanza si appresta a dare l’ultimo saluto al bimbo va avanti l’inchiesta per capire cosa sia davvero accaduto in quelle ore in cui l’11enne che aveva alcuni disturbi cognitivi e per questo veniva seguito a scuola da assistenti di sostegno, è sparito nel nulla prima di essere ritrovato nel canale a due passi dalla casa dei nonni dove il ragazzino trascorreva quasi tutti i giorni mentre mamma Simona era a lavoro. Nei giorni scorsi numerose persone sono state ascoltate dagli agenti del Commissariato di Fiumicino tra cui anche alcuni vicini tra cui uno di loro che quel pomeriggio si trovava con il cane in prossimità del canale e che potrebbe aver visto qualcosa. A rispondere alle domande del sostituto procuratore Alessandra D’Amore anche papà Leandro. Al momento però si continua a battere la pista che vede Alessandro da solo al momento della caduta nel canale, non sarebbero infatti stati individuati riscontri della presenza di seconde persone, adulti o bambini. Anche le testimonianze fino a questo momento raccolte sarebbero discordanti. Tra i vicini c’è chi infatti l’avrebbe visto giocare in cortile da solo ma ci sarebbe anche chi avrebbe visto un adulto aggirarsi nella zona dove si trovava Alessandro. Le verifiche proseguiranno nei prossimi giorni: al momento nessuno è iscritto nel registro degli indagati. Si attendono, inoltre, gli esiti dei prelievi effettuati giovedì durante l’autopsia eseguita dal dottor Luigi Cipolloni, medico legale de La Sapienza e che saranno pronti tra una decina di giorni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here