Casalpalocco, torna Tracce Temporanee: c’è l’Archipittura di Marco Tamburro

2/10/2016 – Torna l’arte di Tracce Temporanee. Dopo aver invaso viale Liegi con una mostra di street artist, l’evento culturale è pronto ad invadere il X Municipio. L’evento si terrà a Villa Vara in viale Alessandro Magno 311, a Casalpalocco, dal 6 ottobre 2016 al 9 ottobre 2016 dalle ore 18:00 alle ore 22:00 con ingresso gratuito.
Si tratta di un progetto ideato dall’Arch. Arianna Saveri e l’Arch. Stefano Lattanzio per Gravity Studio, in collaborazione con Carlo Vignapiano ed Elena Nicolini della Kill the Pig, che segue il percorso di Tracce Temporanee iniziato nel 2015.
Nuovo impegno che in questa occasione mirerà ad affrontare il fruttuoso rapporto tra arte contemporanea ed architettura attraverso il lavoro e le intuizioni del maestro Marco Tamburro.
Il progetto, da sempre pensato come passaggio temporaneo dell’arte, si concretizzerà attraverso un’imponente intervento pittorico eseguito sulla facciata principale della storica villa del progettista Saverio Busiri Vici, trasformandola in ideale spazio di presentazione di un’attenta selezione dei lavori dell’artista perugino.
Le pitture, le ceramiche raku, i light box e le sculture sono solo alcune delle proposte che l’artista presenterà nei quattro giorni di apertura al pubblico. Un percorso d’arte che si fonda sul concetto di ‘Archipittura’ già ipotizzato dal progettista nei primi anni 70 e che Marco Tamburro porterà a compimento palesando la volontà di “Tracce Con_Temporanee” di fondere le arti plastiche e l’architettura su mirabili equilibri tra estetica,contenuti e funzioni proprie dell’arte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here