Ostia, in carcere affida la sala scommesse a due amici. Multe per 4800 euro

29/9/2016 – Proseguono, ad Ostia, i controlli amministrativi della Polizia di Stato negli esercizi commerciali e nelle sale scommesse per gli accertamenti sulle licenze e le autorizzazioni rilasciate. Nella mattinata di mercoledì, i poliziotti della squadra amministrativa della Questura di Roma, insieme a quelli del commissariato di Ostia, hanno appurato che M.M., titolare di licenza per una sala scommesse, si trovava in carcere ed aveva affidato la sua attività a due amici senza però regolarizzarne la posizione. Gli agenti hanno così emesso una sanzione per il lavoro nero per i due uomini, trovati all’interno dell’agenzia scommesse, ed un’altra per la mancata apposizione della cartellonistica indicante i servizi di videosorveglianza, per un ammontare complessivo di 4800 euro. Inoltre è stata richiesta la revoca della licenza per cessazione dei requisiti soggettivi del titolare. Durante il controllo poi di un’altra sala scommesse e di un negozio di alimentari, i poliziotti hanno elevato sanzioni per 2000 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here