Ostia, miasmi dal depuratore, una petizione contro i disagi

12/9/2016 – Ancora una raccolta firme contro i miasmi nauseabondi che provengono dal depuratore di via Tancredi Chiaraluce. Ad organizzarla sono gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo, consigliere comunale e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina e Monica Picca portavoce della costituente del X municipio. «I cittadini di via delle Azzorre e delle vie limitrofe – spiegano De Priamo e Picca – lamentano forti disagi causati dal depuratore presente in via Tancredi Chiaraluce: la struttura Acea emette odori maleodoranti nelle ore notturne. Tale problematica sta creando numerosissimi disagi ai residenti locali, poiché nelle ore notturne hanno dovuto cambiare le loro abitudini casalinghe e stare in casa è diventato invivibile». Una situazione che nel corso delle ultime settimane era stata affrontata anche dal Movimento Ares e da numerosi cittadini con una prima raccolta firme che in questi giorni per “unire le forze” è confluita in quella di FdI – An. Tra i punti presenti sul territorio dove poter lasciare la propria sottoscrizione il bar della Martinica. «Senza contare che a causa di tale situazione c’è anche la possibilità che le abitazioni rischino una svalutazione per tale problematica, a cui vanno aggiunti i fenomeni di degrado che in zona sono in continuo aumento. Come Fratelli d’Italia  – concludono De Priamo e Picca – oltre a denunciare tale situazione, vista la crescente richiesta dei residenti ci stiamo organizzando per una raccolta firme, via delle Azzorre non merita questo degrado».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here