Ostia, anziano si toglie la vita lanciandosi nel vuoto

12/9/2016 – Ha aspettato che la moglie andasse in un’altra stanza e poi velocemente, senza esitazioni, ha messo in azione il suo piano. Ha aperto la finestra di casa e dopo aver raggiunto la ringhiera l’ha scavalcata, per lasciarsi quindi cadere nel vuoto. Così domenica pomeriggio, poco dopo le 15,30, un anziano di 85 anni ha deciso di togliersi la vita lanciandosi dal terzo piano della palazzina di via delle Fiamme Gialle ad Ostia levante. Una decisione quella dell’uomo arrivata dopo una lunga malattia. Poi l’impatto sordo e violento con il terreno sottostante e le urla di chi aveva assistito a tutta la scena. Sul posto, mentre in tanti cercavano di prestare i primi soccorsi all’85enne, sono immediatamente intervenuti i sanitari del vicino ospedale G.B. Grassi ma purtroppo tutti i tentativi di salvarlo si sono rivelati inutili. Il decesso è stato infatti dichiarato ancor prima di partire per il pronto soccorso. Sul posto anche una volante del commissariato Lido di Ostia che sta adesso appurando le motivazioni del drammatico gesto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here