Mattina di passione per i pendolari della Colombo

7/9/2016 – Il ritorno alla normalità dopo la pausa estiva accoglie con lunghe code e incidenti i pendolari che ogni giorno si trovano a viaggiare sulla Cristoforo Colombo. Già da ieri infatti gli orari più “caldi” della giornata per quanto riguarda la viabilità sono stati all’insegna di rallentamenti che hanno messo alla prova la pazienza degli automobilisti. Da Ostia fino all’euro ieri mattina era un lungo serpentone di autovetture. Otto i chilometri di coda che erano segnalati all’incrocio con via di Acilia. Le cause? Molteplici. Oltre infatti all’assenza degli agenti della polizia locale di Roma Capitale a regolare il traffico all’altezza degli incroci più difficoltosi, a complicare la situazione ci ha pensato anche un incidente avvenuto sulla Cristoforo Colombo all’altezza di viale dell’Umanesimo. Nel frattempo martedì pomeriggio uno scontro è avvenuto poco dopo le 16,30 all’incrocio con via del Canale della Lingua, all’altezza dell’Infernetto. Un’auto si è infatti scontrata con un furgone che si è ribaltato su un lato di traverso sulla carreggiata bloccando completamente la circolazione sulla strada secondaria. Sul posto allertati dai testimoni dell’incidente sono intervenuti i sanitari del 118 e una pattuglia del gruppo intervento traffico della polizia locale di Roma Capitale. Ferito l’uomo all’interno del furgone che è stato trasportato in codice giallo all’ospedale G.B. Grassi di Ostia. Il conducente dell’auto ha invece riportato qualche lieve escoriazione ed è stato medicato direttamente sul posto dal personale dell’ambulanza. Via del Canale della Lingua è rimasta chiusa fino alle 18 per consentire agli agenti di effettuare i rilievi di rito e per la rimozione dei mezzi incidentati.  Al vaglio dei caschi bianchi le cause dell’incidente che potrebbe essere stato causato dal mancato rispetto di una precedenza. Inevitabili i disagi per la circolazione stradale che si è velocemente paralizzata con code che in alcuni momenti hanno raggiunto i tre chilometri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here