Ostia, ai domiciliari Mauro Carfagna accusato di aver corrotto l’ex commissario Franco

13/8/2016 – Arresti domiciliari per Mauro Carfagna, il titolare di quattro sale giochi di Ostia finito in carcere il 29 luglio scorso con l’accusa di aver corrotto l’ex responsabile del commissariato locale, Antonio Franco, quest’ultimo a sua volta ai domiciliari. Lo ha deciso il tribunale del riesame di Roma. Carfagna è accusato di aver pagato il canone di locazione (4 mila euro mensili) di un appartamento utilizzato dal commissario Antonio Franco per potersi incontrare con l’amante. In cambio di ciò avrebbe ricevuto segnalazioni di imminenti controlli presso le sue sale giochi ed il disbrigo di pratiche amministrative. Accuse respinte da Carfagna il quale ha precisato di essersi solo limitato ad individuare un appartamento per il suo amico dirigente di polizia e di aver pagato i canoni di affitto girando al proprietario di casa il corrispettivo che riceveva dallo stesso commissario.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here