L’INIZIATIVA – Un eBook per le vittime del terremoto

28/8/2016 – Un ebook per aiutare le persone vittima del terremoto del Centro Italia. L’idea è di Andrea Franco, giovane scrittore di gialli di Ostia. Nasce così “Io Scrivo per Voi” una raccolta di opere provenienti da autori di tutta Italia. Tanti volti, tanti nomi così come tante saranno le tipologie dei testi inclusi. Dai gialli alla fantascienza passando per i fantasy e le storie d’amore, senza dimenticare le poesie e i disegni, tutto per raccogliere fondi per aiutare le popolazioni in difficoltà. «Tutti si muovono per aiutare le popolazioni terremotate. Possiamo farlo anche noi – spiega Andrea Franco – voglio realizzare un ebook che venderò ad un prezzo basso, per favorirne la diffusione e tutto il guadagno verrà devoluto per dare assistenza”. E l’appello lanciato sul web prima sul profilo personale dell’autore e successivamente sulla pagina dedicata all’iniziativa che ha riscosso subito il successo sperato. In una manciata di ore sono state più di 500 le mail e i messaggi privati giunti all’ideatore dell’iniziativa che dovrà adesso avviare l’opera di cernita dei racconti da inserire nell’antologia. «Il tam tam dell’iniziativa – spiega ancora Franco – ha smosso scrittori da tutta Italia e in poche ore lo slogan #ioscrivopervoi è diventato virale, diffondendosi centinaia di volte sulla rete». Poi si passerà alla correzione delle bozze e infine arriverà la pubblicazione del libro pronto per essere acquistato e far si che le persone terremotate possano disporre di maggiori fondi per affrontare i prossimi mesi e passo dopo passo cercare in qualche modo di riprendere le proprie vite. «Mi pongo degli obiettivi. Primo fra tutti è vedere schizzare in alto i “mi piace” sulla pagina ufficiale. Vorrei tagliare il traguardo dei 10.000. In poche ore – spiega l’autore – siamo a 700, ma non mi accontento. L’idea è di arrivare entro 15 giorni alla messa in vendita dell’ebook, il prezzo sarà molto basso, puntiamo a vendite alte, con diffusione dell’iniziativa su tutti i canali più importanti. Non pubblicheremo con un editore, – conclude – per evitare che si creino inutili polemiche su eventuali canali di propaganda o lucro. Io ho creato questa iniziativa e me ne assumo tutte le responsabilità, portando avanti sempre tutto con chiarezza».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here