Ladispoli, il sindaco Paliotta scrive a Roma Metropolitana. Intervenire per l’ex alberghiero

21/8/2016 – Sempre più critica la situazione della struttura dell’ex alberghiero di Ladispoli. L’edificio di via Ancona infatti continua ad essere vittima dei raid dei teppisti che danneggiano quanto rimasto all’interno della palazzina. Una situazione che ha portato per l’ennesima volta il Sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta a rivolgersi a Città Metropolitana di Roma Capitale che ha ereditato la struttura al momento dello smantellamento delle province di cui era prima la competenza. Paliotta dopo le richieste di intervento che già negli anni scorsi lo avevano portato a scrivere agli enti coinvolti ha nuovamente inviato una lettera urgente al Dipartimento II di Città Metropolitana, alla Polizia Provinciale, al sindaco di Roma Virginia Raggi e al Comando della Polizia Locale chiedendo appunto che vengano prese misure in grado di impedire nuovi raid. «Malgrado tempo fa – ha detto Paliotta – Città Metropolitana abbia provveduto alla chiusura delle porte, ignoti continuano la notte ad introdursi nella struttura, di proprietà dell’ex Provincia di Roma, facendo scempio di quanto sia rimasto ancora all’interno e riducendo l’esterno ad una vera e propria discarica». Una situazione che rappresenta quindi un rischio anche a livello di sicurezza igienico – sanitaria. A rispondere al Sindaco nei giorni scorsi è stato il direttore del Dipartimento II di Città Metropolitana che ha dato la disponibilità ad un intervento congiunto per la riqualificazione dell’area.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here