Ambulanti, l’Ugl replica alla Masi. Milani: “Personale ai livelli del 1975 ma 30% in più di interventi”

12/8/2016 – “Esprimiamo rammarico per le parole della signora Mariacristina Masi, circa la piaga del commercio abusivo nel territorio di Ostia e le presunte negligenze delle istituzioni su un fenomeno che si riconosce essere diffuso e complesso” – Così in una nota Marco Milani, coordinatore romano della UGL Polizia Locale che oggi ha risposto alla nota stampa con cui ieri il coordinatore di Forza Italia Masi aveva denunciato il dilagare dell’abusivismo commerciale. “I risultati – aveva detto Masi – sono preoccupanti perché il proliferarsi degli abusivi nelle zone centrali di Ostia è un fenomeno sempre più diffuso. Ci chiediamo se il Commissario legga e prenda in considerazione le segnalazioni dei cittadini o quantomeno si adoperi davvero a ripristinare la legalità nel territorio come tanto si è sbandierato in questi mesi. Nei prossimi giorni – concludeva la Masi – ci rivolgeremo anche al nuovo Sindaco, affinché possa finalmente affrontare con severità e decisione il problema”. “Tali parole – replica Milani – giungono a seguito dell’ennesima aggressione in danno di un agente di Polizia Locale, finito in ospedale proprio per assolvere con abnegazione a tale servizio. Come Sindacato degli agenti di Polizia Locale, che si occupano quotidianamente di questo problema non possiamo omettere di ricordare come, sebbene il Corpo sia sprofondato in una carenza organica che ne riporta il numero degli effettivi al 1975, il numero degli interventi e dei sequestri effettuati, nel solo territorio di Ostia, sia cresciuto del 30 per cento, rispetto all’anno precedente. Invitiamo quindi a ricercare le eventuali soluzioni di un problema fortemente legato al fenomeno migratorio, nelle politiche anche legislative nazionali, e nei preoccupanti vuoti di organico, che in questi anni di austerity coinvolgono le forze dell’ordine tutte”. “La carenza di un’azione politica concreta nella risoluzione del problema dell’abusivismo commerciale denunciata da Forza Italia, più volte in questi due anni, non può essere sottaciuta. – ha replicato ieri a sua volta Mariacristina Masi – I risultati sono davanti agli occhi di tutti. Ciò non toglie l’impegno della Polizia Locale che nessuno ha mai citato, né messo in discussione. La mia posizione è politica ed è ferma. L’intervento teso a sensibilizzare il Commissario, il Sindaco e le forze politiche che ci rappresentano in Parlamento dovrebbe essere invece supportato, affinché venga estirpato il problema alla radice”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here