Leonardo Da Vinci, principio di incendio al T3

20/8/2016 – È psicosi incendio all’aeroporto Leonardo Da Vinci. Dopo il terribile rogo che nel maggio dello scorso anno devastò il Terminal 3 venerdì sera si sono vissuti momenti di tensione a causa di una ventola difettosa. Poco dopo le 20 infatti nella zona D è stato percepito un intenso odore acre di fumo segnale che qualcosa stava andando a fuoco. Immediatamente sono scattate le misure d’emergenza con il blocco del transito ai passeggeri e la delimitazione dell’area. Controlli a tutto campo quelli dei vigili del fuoco dello scalo romano che hanno battuto a tappeto la zona interessata. Poi la scoperta. La ventola di un condizionatore bloccata aveva causato l’odore e il principio d’incendio. Un intervento durato una manciata di minuti e la vita dello scalo ha ripreso a scorrere senza disagi per i voli successivi. I numerosi passeggeri infatti che sono atterrati già nelle ore successive ad eccezione di una maggiore presenza di operai a lavoro non hanno avuto alcuna sensazione di quanto accaduto poco prima. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here