Ladispoli, al via lo sgombero dei camping

20/8/2016 – Il momento è arrivato. Oggi infatti sono partite le operazioni di sgombero dei 3 campeggi rimasti aperti a Ladispoli nella zona di Torre Flavia in via Roma. Un “via tutti” dai camping “La Torretta” e “Riva di Ponente”, dove non sono presenti strutture fisse, che era stato anticipato e ribadito nei giorni scorsi nel corso dell’incontro che i villeggianti e la Guardia di Finanza avevano avuto nella caserma di via Vilnius. Potrà restare operativo invece fino all’11 settembre il “Camping Queen” per garantire la rimozione delle strutture fisse, piazzole e roulotte. E così questa mattina armati di tutti i loro averi i villeggianti hanno lasciato i campeggi liberando la maggior parte delle piazzole. In realtà la rimozione era iniziata già nei giorni scorsi all’indomani della riunione con la finanza che fissava alla giornata di ieri la scadenza del termine e annunciava l’intervento della guardia di finanza per il sequestro disposto dalla Procura nell’ambito di un’indagine per il reato di lottizzazione abusiva. Chi sarebbe trovato all’interno delle strutture, era stato specificato chiaramente, sarebbe stato identificato e denunciato per non aver ottemperato ad un ordine della pubblica autorità, ai sensi dell’articolo 650 del codice penale. E le operazioni di sgombero sono andate avanti non senza difficoltà in considerazione che alcune di quelle postazioni erano occupate ormai da anni, diventando di fatto la casa estiva dei loro abitanti. Quello che resta ora sono viali abbandonati in un periodo dell’anno in cui dovrebbero invece essere popolosi aiutando così l’economia di Ladispoli che nel turismo trova uno dei suoi cardini. La chiusura dei tre campeggi infatti secondo alcune stime porterà ad un crollo del 10% delle presenze con tutte le conseguenze sull’indotto. ”Premettendo che le difformità rilevate nella zona sono un fatto oggettivo, – spiega il consigliere comunale Gabriele Fargnoli – e che il lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine per il ripristino delle aree andrà agevolato nel suo espletarsi, una considerazione di natura politica corre d’obbligo per far comprendere ai cittadini cosa accadrà da domani. La politica dei grillini ha portato di fatto, nell’immediato e nel medio termine, – conclude – un grosso problema alla città di Ladispoli ed una grave emorragia di risorse”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here