Dal campo rom di Acilia al centro con attrezzi da scasso. Fermate tre minorenni

11/8/2016 – Erano partite dal campo nomadi di via Enrico Ortolani ad Acilia le tre minorenni sorprese in largo Argentina in centro con numerosi attrezzi da scasso. Il fermo dei tre arriva dopo quello di due nomadi scoperti nei giorni scorsi mentre tentavano di rubare in un appartamento. I carabinieri della Stazione Quirinale hanno quindi fermato le altre 3 minorenni nomadi, due di 13 anni e una di 16, provenienti dal campo nomadi lidense, sorprese in possesso di diversi arnesi da scasso. I militari le hanno notate passeggiare lungo le strade del centro cittadino, con fare sospetto. Con loro avevano alcuni borsoni abbastanza voluminosi che hanno spinti i carabinieri nei pressi di largo Argentina a controllarle. Quando hanno aperto i borsoni si sono trovati davanti ad un vero e proprio kit del perfetto scassinatore: cacciaviti di varie dimensioni e tipi, lastre di plastica e anche 3 cellulari di dubbia provenienza. Dopo il controllo, le minori sono state accompagnate in caserma. La 16enne è stata denunciata per possesso di arnesi atti allo scasso mentre, le 13enni, non imputabili, sono state segnalate al Tribunale per i Minorenni. Successivamente le due ragazzine, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, sono state affidate alla madre di una delle due che è stata a sua volta denunciata con l’accusa di “determinazione al reato di persona non imputabile o non punibile”. Gli arnesi da scasso e i borsoni sono stati sequestrati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here