Ostia, 82kg di cibo scaduto nel ristorante di uno stabilimento

5/8/2016 – Oltre 80 kg di cibo congelato scaduto. È quanto scoperto dagli agenti della polizia di Stato del commissariato Lido nel corso dei controlli amministrativi svolti in collaborazione con la Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Polizia Locale Roma Capitale, ASL, Ispettorato del Lavoro. I controlli sono stati effettuati nei confronti di esercizi commerciali in possesso di licenza per la somministrazione di alimenti e bevande; sulla sicurezza igienico sanitaria dei locali, nonché, controlli a tutela della salute e sicurezza degli addetti ai lavori. In questo ambito giovedì sono state contestate gravissime carenze sotto il profilo igienico sanitario nei confronti dello stabilimento balneare Orsa Maggiore di lungomare Amerigo Vespucci, con annesso servizio di  ristorazione/tavola calda. In particolare gli agenti hanno appurato, come all’interno delle cucine, fossero pessime le condizioni di igiene e pulizia. Il deposito alimentare è risultato pieno di deiezioni di animali infestanti, sia a terra che sui muri, le porte delle celle frigo rotte. Inoltre dall’analisi del cibo è stata verificata la presenza di circa 82 kg di prodotti alimentari congelati scaduti, gran parte merce ittica, priva di rintracciabilità interna. Il tutto posto sotto sequestro, con intimazione all’esercente per l’immediata distruzione. Inoltre, in ordine a queste ultime violazioni, il titolare è stato denunciato in stato di libertà per detenzione, produzione e somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione. Lo stesso, inoltre, veniva sanzionato amministrativamente per circa 7000 euro con provvedimento di sospensione dell’attività,  fino al completo  ripristino  dei requisiti previsti dalla normativa. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here