Ostia, topi ed escrementi nel magazzino, chiuso un ristorante cinese

2/8/2016 – Escrementi di roditori e deposito per i generi alimentari fatiscenti e assolutamente non idonei. E’ quanto scoperto dalla task force coordinata dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ostia in un ristorante asiatico della zona di Ostia Ponente. I controlli amministrativi effettuati in collaborazione con Polizia Locale Roma Capitale, Guardia di Finanza, personale della ASL e dell’Ispettorato del Lavoro  hanno accertato le gravissime carenze sotto il profilo igienico sanitario di questa attività commerciale. Immediata la diffida, con la conseguente convocazione presso gli Uffici della ASL, dei gestori, in ordine all’immediata sospensione dell’attività e chiusura del locale, avendo in particolare rinvenuto – in un magazzino ove erano posti generi alimentari – un roditore morto ed escrementi di topi, nonché, una perdita di acqua proveniente da un bagno ricadente sul magazzino stesso. E’ stata invece bloccata una giovane ladra sorpresa mentre stava tentando un furto all’interno di un appartamento della zona centrale di Ostia. E’ stato un inquilino a chiamare il numero di emergenza. 20 anni, di etnia rom, la giovane donna ha  tentato  invano di allontanarsi, ma è stata fermata dagli agenti; sprovvista di documenti, è stata accompagnata presso gli uffici del Commissariato. Dagli accertamenti presso la banca dati delle Forze di Polizia, la nomade è risultata destinataria di un ordinanza di custodia in carcere emessa da Tribunale di Frosinone alcuni giorni fa, per il reato di furto in abitazione, oltre ad essere ricercata per un altro provvedimento, emesso dal Tribunale dei Minorenni di Roma. Dovendo scontare una pena complessiva di circa 10 anni, quale cumulo per  reati commessi,  la donna è stata accompagnata presso il locale carcere femminile di Rebibbia.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here