Bagnoletto, incidente in via Albizzati. Anziano in gravi condizioni

Foto d'archivio

18/7/2016 – L’incrocio tra via Carlo Albizzati e via Calvignagno a Bagnoletto è ancora una volta scenario di un violento incidente. Vittima un uomo di 75 anni ricoverato ora in gravi condizioni al San Camillo. Lo scontro è avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica. Poco dopo le 19,30 una Toyota Yaris, condotta dall’anziano, si è scontrata frontalmente, lato destro, contro una Opel Zafira guidata da un 60enne. Lo scontro, causato quasi certamente dal mancato rispetto di un dare precedenza, ha visto avere la peggio proprio il 75enne. Nell’urto, violentissimo, l’anziano ha infatti riportato numerose lesioni e contusioni. A prestare le prime cure del caso al ferito alcuni passanti che hanno allertato i mezzi di soccorso. Giunti in pochi minuti i sanitari del 118 lo hanno stato trasportato al San Camillo in codice rosso dove è stato ora ricoverato in prognosi riservata. Sul posto sono intervenuti gli agenti del X Gruppo Mare della Polizia Locale di Roma Capitale che hanno effettuato i rilievi di rito necessari per attribuire l’esatta dinamica dell’incidente e stabilire le responsabilità. È sono in tanti adesso a puntare nuovamente il dito sulla mancanza di sicurezza di via Carlo Albizzati, strada che nel corso degli anni è stata ripetutamente scenario di incidenti anche con esiti drammatici a causa non solo del mancato rispetto della segnaletica ma anche per lassenza di segnaletica orizzontale e verticale. Era il gennaio del 2013 quando durante l’ennesimo incidente per poco un’intera famiglia rischiò di essere distrutta. Nel corso del pomeriggio del 9 gennaio infatti la Ford Fiesta su cui viaggiavano madre, padre e i due figli di tre e un anno, venne travolta da una Yaris che aveva “bruciato” lo stop presente su via Carlo Albizzati all’incrocio con via Bertoli. La familiare finì la sua corsa all’interno del canale che costeggia la strada, canale fortunatamente vuoto. I vigili del fuoco di via Celli estrassero dalle lamiere i due adulti e i bambini ancora assicurati ai seggiolini, trasportandoli d’urgenza al G.B. Grassi di Ostia dove vennero ricoverati in codice rosso. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here