Ostia, ancora cassonetti in fiamme. Indagano i Carabinieri

23/7/2016 – Una scia di fuoco che ormai va avanti da quasi una settimana. È quella che sta distruggendo decine di cassonetti della spazzatura in tutta Ostia. Un’escalation criminale, perché ormai pare evidente che i roghi non siano casuali ma che dietro ad ogni incendio vi sia una mano organizzata, anche anche nella notte tra venerdì e sabato è tornata a colpire. Scenario questa volta via delle Azzorre, angolo con piazza Ener Bettica. È qui infatti che poco dopo le 2 alcuni residenti hanno notato le fiamme avvolgere i secchioni e in pochi minuti distruggere tutta l’immondizia contenuta al loro interno. Sul posto, insieme agli agenti del Commissariato Lido, sono intervenuti allertati dagli abitanti delle palazzine che circondano l’area, i pompieri di via Celli che hanno lavorato velocemente per impedire che le fiamme potessero propagarsi. Proprio i vigili del fuoco nel corso degli ultimi giorni sono dovuti intervenire ripetutamente in tutta l’area di Ostia ponente. Da via Bosio, a via Stiepovich, passando per via delle Azzorre all’altezza di Baleniere e corso Duca di Genova. Incendi sui quali stanno indagando i carabinieri di Ostia che avrebbero acquisito le immagini delle telecamere presenti nelle vie dove sono scoppiati gli incendi e che potrebbero aver ripreso la mano, o le mani, autori dei roghi. Alcune indiscrezioni parlerebbero di una banda di ragazzini che nelle ultime notti sarebbe stata avvistata ripetutamente nell’area.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here