Leonardo Da Vinci, aereo portato a “spinta” in pista da 11 operai

18/7/2016 – Un aereo spinto a forza sulla pista. È quello che accade al Leonardo Da Vinci di Fiumicino dove nel primo pomeriggio di domenica il volo Iberia 8415 operato da Air Nostrum del gruppo Iberia e diretto a Vigo in Spagna su aeromobile CRJ9, previsto in partenza alle 15,10 a causa di un problema “tecnico” è partito con circa 90 minuti di ritardo. A causare il ritardo l’assenza dei “trattorini” che normalmente posizionano gli aerei sulla pista per il decollo. Saliti tutti i passeggeri e caricate le stive a questo punto a una decina di operatori della società Aviapartner, colosso mondiale dell’handling aeroportuale, non è rimasto altro da fare che rimboccarsi le maniche e spingere letteralmente a forza l’aereo in posizione. Il tutto sotto gli occhi della torre di controllo di Enac e Enav e di Aeroporti di Roma, il gestore aeroportuale che con le sue vetture “gialle” del “sar” ha bloccato la viabilità per permettere la manovra. Una scena che ha avuto da sfondo il nuovo terminal in costruzione costato miliardi di euro e in fase di completamento. «Purtroppo – spiegano dal sindacato Simav – questo è solo uno dei tanti episodi che accadono nella giungla che è diventata negli ultimi anni l’aeroporto intercontinentale di Fiumicino».

 

https://youtu.be/I6IcW8Jeem0

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here