Saldi estivi, un avvio in sordina

14/7/2016 – Un avvio senza clamore quello dei saldi estivi 2016. I dati arrivano da Federmoda che dalle prime analisi effettuate negli esercizi aderenti hanno rilevato come a una settimana di ribassi le cifre non si discostino molto dai risultati dello scorso anno con una tendenza più al ribasso che al rialzo. A giocare positivamente sul risultato finale sarà però la durata dei ribassi che questa estate sono più lunghi e verranno anche condizionati dalla concomitanza delle vacanze estive. Per quanto riguarda le singole “specialità” a registrare un consistente calo, per quanto riguarda gli associati di Ascom Confcommercio Ostia, è il settore dell’abbigliamento che registrano un crollo compreso tra il 10 e il 20% rispetto al 2015. Stabile invece la situazione per i negozi di calzature, accessori e abbigliamento per bambini. Per i commercianti la speranza è che i saldi possano consentire di recuperare il “giugno nero” in cui tutti i settori hanno registrato un consistente calo delle vendite. Per quanto riguarda il budget che le famiglie destineranno alle spese, secondo le elaborazioni effettuate dal centro studi di Confcommercio, quest’anno il portafogli degli acquirenti perde 18 euro attestandosi sui 232 euro a fronte dei 250 euro messi a disposizione un anno fa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here