Ostia, spiagge libere trasformate in stabilimenti, sequestrati lettini e ombrelloni

12/7/2016 – Prosegue l’attività della polizia locale del X Gruppo volta al contrasto di ogni forma di illegalità sulle spiagge del Litorale romano. Dopo la piaga del commercio abusivo e le discussioni con gli stabilimenti balneari, troppo spesso sanzionati per non consentire il libero accesso al mare, per i villeggianti di Ostia l’ennesima amara sorpresa: anche le porzioni di spiaggia “libera”, sono occupate da persone che, sin dal primo mattino, se ne appropriano disponendo su di esse sdraio ed ombrelloni, trasformandole di fatto nell ennesimo stabilimento balneare. Questa mattina il blitz. Gli uomini del X gruppo e del reparto Sicurezza Pubblica Emergenziale, diretti dal Comandante Antonio di Maggio presente sul posto, sono intervenuti sulla spiaggia delle ex suore, di fronte l’ex colonia Vittorio Emanuele III, sequestrando oltre 60 lettini da mare e 30 ombrelloni. A gestirla un uomo, W.V. un italiano di 48 anni con un pesante vissuto criminale alle spalle. L’uomo è stato deferito all’Autoritá Giudiziaria per invasione di campi ed edifici (Artt633 e 639 c.p.). Le attività dei caschi bianchi, in merito alla libera fruibulità del mare per i cittadini romani, proseguiranno per tutta la stagione balneare.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here