Ostia, Mascia (Verdi): “Stop al lungomuro. Restituiamo il mare ai cittadini”

3/6/2016 – “Il litorale romano è un territorio sensibile agli interessi mafiosi. Per anni è stato terra di conquista per la speculazione edilizia. Tutto ciò ha reso il mare di Roma  tra i più devastati d’Italia. È necessaria quindi una nuova politica per restituire il litorale ai tanti cittadini che ne vogliono usufruire”. Così Gianfranco Mascia, portavoce dei Verdi di Roma. “Dobbiamo investire sulla progressiva riconversione dei manufatti di difficile rimozione presenti negli arenili con strutture in materiale ecocompatibile. E poi, in occasione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie e all’atto del rinnovo delle concessioni, vanno ridotte le cubature  – spiega Mascia – Ma c’è di più. Vanno eliminate tutte le barriere che occultano la visuale del mare lungo i confini delle concessioni demaniali e permesso il libero accesso alla spiaggia ai cittadini”. “È necessaria una grande opera che riequilibri la percentuale di arenili destinati a spiaggia libera nei confronti di quelli destinati a stabilimento balneare – aggiunge Mascia – Per eliminare gli abusi che hanno deturpato il lungomare rendendolo un lungomuro, andranno revocate le concessione a coloro i quali hanno realizzato opere irregolari o che attuino finalità diverse da quelle previste nella concessione”. “Infine bisognerà lavorare sulla salvaguardia delle fasce dunali residue reintroducendo la necessaria vegetazione – conclude Mascia – E i concessionari degli stabilimenti dovranno partecipare a queste spese e a quelle sostenute dal Comune e dalla Regione per gli interventi di contrasto dell’erosione marina”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here