Morte Paola Ferri, sul corpo nessun segno di violenza

17/6/2016  – Non ci sarebbero segni sul corpo di Paola Ferri, la quarantanovenne deceduta durante una gita in barca con il suo compagno ad Ostia, lo scorso 6 giugno, e deceduta per annegamento. Sono questi i primi esisti dell’autopsia disposta dalla procura di Roma. In merito alla vicenda della morte della donna, rimane indagato per omicidio colposo il suo compagno, Marco Sorgi. Saranno invece gli esami tossicologici e istologici a chiarire se la donna avesse assunto sostanze particolari prima di cadere dalla barca e di annegare. Stando a quanto riferito dal suo compagno, l’unico testimone dei fatti, la signora, che non sapeva nuotare, sarebbe caduta in mare mentre lui era impegnato alla guida della imbarcazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here