Virginia Raggi è il sindaco di Roma. Nel X Municipio il 76,12 % dei voti per lei

20/6/2016 – Virginia Raggi, candidata del Movimento Cinque Stelle, è il nuovo sindaco di Roma. Questo l’esito delle urne nei 2.600 seggi della Capitale dopo il ballottaggio di ieri: Raggi 770.564 voti (67,15%), Giachetti 376.935(32,85%). Hanno votato 1.185.280 elettori su 2.363.444 aventi diritto (50,20%). Percentuale voti validi, 97%. Nel X Municipio il 76,12% ha votato per il M5S. Raggi è il primo sindaco donna di Roma e il più giovane nella storia della Capitale.

CHI È – Nata il 18 luglio 1978, cresciuta nel quartiere San Giovanni, diploma al liceo scientifico Isacco Newton, laurea alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre, si è specializzata in diritto d’autore, proprietà intellettuale e nuove tecnologie. Nel 2007 è stata nominata Cultore della Materia presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” (ex Isef), da oltre sei anni lavora in uno studio legale associato. Durante gli ultimi anni di università ha svolto attività di volontariato. A marzo 2011 entra nel Movimento 5 Stelle, nel 2013 è eletta consigliere comunale con 1.525 preferenze e in questi anni dall’opposizione si è occupata soprattutto di scuola e ambiente. “Sarò il sindaco di tutti, anche di chi non mi ha votato”, ha dichiarato la nuova prima cittadina a risultato acquisito. “Lavoreremo per riportare trasparenza e legalità”.

Con la netta vittoria di Virginia Raggi al ballottaggio prende forma la prossima Assemblea capitolina che sarà guidata da un monocolore M5S. Per i 5 Stelle saranno 29 i consiglieri che sederanno in aula Giulio Cesare: Marcello De Vito, Paolo Ferrara, Annalisa Bernabei, Daniele Frongia, Carola Penna, Enrico Stefano, Eleonora Guadagno, Daniele Diaco, Alessandra Agnello, Roberto Di Palma, Nello Angelucci, Gemma Guerrini, Sara Seccia, Giuliano Pacetti, Valentina Vivarelli, Simona Donati, Teresa Maria Zotta, Donatella Iorio, Maria Agnese Catini, Angelo Sturni, Fabio Tranchina, Pietro Calabrese, Angelo Diario, Andrea Coia, Cristina Grancio, Alisia Mariani, Cristiana Paciocco, Monica Montella e Simona Ficcardi.
Il maggiore partito dell’opposizione sarà il Pd, che porta a casa 7 consiglieri: Roberto Giachetti, Michela Di Biase, Marco Palumbo, Ilaria Piccolo, Giulio Pelonzi, Orlando Corsetti e Valeria Baglio. Un consigliere va alla civica di Giachetti “Roma torna Roma” (Svetlana Celli), e uno a Sinistra per Roma (Stefano Fassina).
Per il centrodestra ci saranno Fdi con 5 consiglieri (Giorgia Meloni, Fabrizio Ghera, Andrea De Priamo, Maurizio Politi e Francesco Figliomeni), la civica “Con Giorgia” che porta in aula Rachele Mussolini, la lista Marchini con 3 consiglieri (Alfio Marchini, Alessandro Onorato e Ignazio Cozzoli) e Forza Italia che sarà rappresentata dal solo Davide Bordoni.

I COMMENTI – 

BORDONI – “A Virginia Raggi auguriamo un buon lavoro. Sono tante le questioni piccole, grandi e enormi che dovrà affrontare nel suo mandato. Come Forza Italia condurremo un’opposizione ferma e costante in consiglio comunale, senza pregiudizi e, quando ci saranno iniziative da supportare, ci comporteremo con spirito di collaborazione per il bene dei romani. Tra le priorità che segnaliamo al nuovo Sindaco ci sono il rilancio del commercio e del turismo, un piano per la sicurezza e per le periferie, la valorizzazione del litorale abbandonato e vessato dall’amministrazione del PD. Fondamentale, poi, far ripartire tutti gli uffici e i servizi della città, a cominciare dalla manutenzione ordinaria delle strade e del verde.” Così in una nota il coordinatore romano di Forza Italia Davide Bordoni.

ONORATO – “Buon lavoro a Virginia Raggi. Siamo pronti a sostenere i provvedimenti giusti che i consiglieri del Movimento Cinque Stelle porteranno in aula. Faremo una opposizione dura e puntuale nell’interesse di Roma e dei romani e presenteremo, già dai primi giorni della nuova consiliatura, le nostre 101 proposte per la Capitale sperando che vengano accolte”. E’ quanto dichiara Alessandro Onorato, coordinatore della Lista Marchini.

ZINGARETTI – “Roma e molte città del Lazio hanno davanti delle sfide immense, non impossibili da vincere. Sarà dura e occorrerà la volontà di tutti, la partecipazione dei cittadini e di tutte le Istituzioni. La campagna elettorale è finita, ora Virginia Raggi è il nuovo sindaco, come altre e altri, iniziano a guidare le rispettive città e paesi. Tra conferme e ricambi si apre un periodo nuovo e difficile. Tutti potranno contare sulla collaborazione vera, leale e onesta dell’Amministrazione regionale. Priorità assoluta: affrontare e risolvere i problemi delle persone”. Lo scrive in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here