Autisti Atac come agenti di polizia amministrativa? La proposta del dg Rettighieri

18/6/2016 – Attribuire la qualifica di agente di polizia amministrativa a tutti i conducenti di linea dei bus Atac. È la richiesta che il Direttore Generale di Atac, Ing. Marco Rettighieri, ha inviato alla Regione Lazio al fine di valutare la disponibilità a valutare un intervento legislativo urgente, per attribuire la qualifica a tutto il personale di front-line coinvolto nell’esercizio del trasporto pubblico.  Tale richiesta vuole significare soprattutto un ulteriore strumento a contrasto del fenomeno delle aggressioni ai danni degli autisti, che quotidianamente prestano il proprio impegno a servizio della Città con professionalità e senso del dovere. Tanti gli episodi che si sono verificati negli ultimi anni ai danni dei conducenti, tra queste sono numerose le aggressioni avvenute anche sulle linee del X Municipio. L’ultima in ordine di tempo quella dello scorso maggio quando un autista in servizio sulla linea 012 è stato aggredito da cinque ragazzi. I giovani erano saliti sul bus semivuoto e avevano aggredito il conducente, un romano di 46 anni, con l’estintore in dotazione sul mezzo, svuotandolo nel gabbiotto del conducente e colpendo in viso. Poi la fuga. L’autista, quasi accecato, è riuscito ad accostare e a chiamare i soccorsi. Trasportato all’ospedale Grassi è stato ricoverato in codice giallo. Un episodio che rappresenta solo l’ultimo di una lunga serie e sulla quale l’Atac vuole cercare di porre freno, da qui la proposta della nuova qualifica. La richiesta si inserisce anche a quanto in essere nel programma aziendale di “lotta alla evasione tariffaria”, che coinvolgerà nei prossimi giorni anche il personale dei Quadri e dei Dirigenti aziendali, in collaborazione coi colleghi addetti alle mansioni di Verifica e con funzione di supporto agli autisti stessi. La possibilità anche per gli Operatori di Esercizio di assumere la qualifica di Polizia Amministrativa, è finalizzata sia a rappresentare un utile deterrente al fenomeno delle aggressioni, garantendo una maggiore tutela del Personale di Atac, sia al conseguente miglioramento del servizio, in termini di funzionalità, regolarità e sicurezza, con costante attenzione rivolta all’utenza e al personale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here