Fiumicino, turismo in calo, operatori contro Montino

15/6/2016 – “Anche gli albergatori e gli operatori turistici ora si scagliano contro il sindaco Esterino Montino. Per la prima volta da decenni le presenze sul nostro territorio sono in fortissimo calo”. Lo dichiarano i consiglieri comunali di Fiumicino Mauro Gonnelli, Federica Poggio, William De Vecchis. “I motivi? Secondo gli operatori nel nostro Comune ‘mancano attrazioni turistiche, un lungomare decente e la pulizia delle strade’. Le poche opere realizzate sono state bollate come ‘uno spreco di soldi’. Non male per chi su turismo e lotta al degrado aveva fatto il proprio cavallo di battaglia. La realtà purtroppo ci mostra i danni di una mancata programmazione turistica capace di rendere attraente il nostro territorio ormai scavalcato, in termini di presenze, dalle altre località di mare vicine. La destinazione dell’imposta di soggiorno – proseguono – viene continuamente utilizzata per altro e non per rilanciare Fiumicino. Mentre gli stati generali del turismo, l’organo che dovrebbe promuovere il nostro Comune, sono stati programmati per settembre, a stagione finita. Un record. In termini di decoro la situazione purtroppo è sotto gli occhi di tutti. Degrado e rifiuti sono ovunque. La città non è ancora affondata grazie alla buona volontà di tanti cittadini che in ogni settore cercano con il loro lavoro e i loro soldi di mettere una pezza alle lacune di questa amministrazione. Ci chiediamo – concludono -p se questa è la Fiumicino che sognavano gli elettori del sindaco e se questa è la cartolina che il Comune vuole inviare ai turisti per invogliarli a sostare nelle spiagge del nostro territorio”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here