Al Teatro del Lido il saggio d’orchestra degli allievi della Caio Duilio

4/6/2016 – Prove in corso al teatro del Lido per 70 ragazzi dagli 11 ai 13 anni. Sono gli studenti dell’Istituto Comprensivo Vega, ad indirizzo musicale. Flauto traverso, violino, chitarra e pianoforte i percorsi di studio. Per loro durante l’anno “due rientri pomeridiani” spiega la professoressa Iolanda Zignani, docente di flauto traverso e nota concertista, allieva anche del maestro Severino Gazzelloni “per una lezione individuale di strumento, una collettiva e prove d’orchestra aggiuntive in prossimità dei saggi annuali”. La proposta, attivata nel 1979 nella scuola di Ostia, ha accolto e formato ad oggi circa 3 mila ragazzi per itinerari che in tre anni portano ad “una buona conoscenza tecnica dello strumento, uno sviluppo dell’espressività e musicalità, del senso di collaborazione e dello spirito di gruppo”. E se una minima parte prosegue al conservatorio e diversi continuano a studiare privatamente “tutti” sottolinea “conservano l’amore per la musica, una profonda sensibilità verso l’arte ed una maggior apertura verso gli altri”. Proposta preziosa per costruire oggi la città di domani. Offerte analoghe sul territorio sono promosse dall’Istituto comprensivo Via Mar Rosso, dalla San Gallo e all’Infernetto dalla Mozart. “Ogni scuola ha una propria orchestra – evidenza la Zignani – sarebbe interessante proporre un festival delle scuole ad indirizzo musicale per valorizzare e condividere questo patrimonio con tutto il territorio. La musica è una delle discipline con più alto valore educativo, eleva lo spirito, sviluppa la concentrazione, la capacità di coordinazione, la sensibilità e l’espressione. Non ha bisogno del linguaggio verbale ma solo gestuale. Guida il discente all’apertura e alla collaborazione verso l’altro”.

Circa 25 i posti messi a disposizione ogni anno nelle diverse scuole. E se genitori e ragazzi delle elementari iniziano a mostrare un interesse crescente, da annotare resta la data della selezione, solitamente proposta a febbraio per i bambini delle quinte. “I prerequisiti per partecipare al corso vengono valutati in un esame di ammissione in cui viene verificata la competenza ritmica e melodica unite ad una capacità di discriminazione delle altezze e di un buon orecchio musicale”.

Il 7 giugno alle 18,30 il saggio d’orchestra di fine corso, con tutti e 70 i ragazzi. In programma brani di Bach, Vivaldi, Grieg e di nota musica popolare, comprese impegnative esecuzioni da solisti, affidate ad alcuni alunni di terza media.Ingresso libero.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here