Ostia, cibo scaduto e insetti, chiuso un bar. Sequestrati 200kg di alimenti

11/5/2016 – Alimenti scaduti o addirittura con parassiti, spesso privi di tracciabilitàQuesto quanto rinvenuto dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Lido, diretto dalla dott.ssa Rossella Matarazzo, nel corso di uno dei vari controlli effettuati presso gli esercizi dediti alla ristorazione della cittadina del litorale. Il locale, un bar – ristorante di Ostia ponente, nella zona di piazza Gasparri (ulteriori dettagli non sono stati diffusi dalle forze dell’Ordine, ndr), e frequentato da pregiudicati del quartiere, è stato chiuso ed il proprietario, peraltro già segnalato per reati inerenti la frode alimentare, multato per 4.500 euro. Un volto noto alle forze dell’ordine quello del ristoratore che in passato aveva già più volte ricevuto la visita delle forze dell’ordine per i controlli igienico – sanitari. Controlli conditi sempre da in forte odore di muffa e da blatte e che puntuali avevano portato a sanzioni per il cattivo stato di conservazione dei cibi che come avvenuto per l’ultimo controllo erano letteralmente “abbandonati” ed in alcuni casi scaduto anche da oltre un mese. Contestato il cattivo stato di conservazione dei cibi, la mancata applicazione del piano di autocontrollo e l’assenza di indicazioni sulla tracciabilità degli alimenti. Sequestrati oltre 200 kg di generi alimentari.

CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. Vogliamo sapere il nome del locale! Se qualcuno ci ha mangiato nei giorni scorsi? Almeno puo’ prevenire un’infezione (forse). E poi questa gente va denunciata pubblicamente!!!

  2. Dare una notizia in questo modo serve solo ad incrementare l’inquietudine senza fare informazione: se è vero che il Commissariato non ha fornito l’indirizzo ed il nome del titolare dell’esercizio non è per rispetto della privacy (spesso invocata a sproposito) ma solo copertura e/o connivenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here