Ostia, CasaPound riqualifica spiagge di Castelporziano

7/5/2016 – Questa mattina una ventina di militanti di CasaPound Italia stanno riqualificando la spiaggia di Castelporziano che in base all’ordinanza del Comune di Roma non avrà servizio di pulizia arenili e di assistenza e salvataggio garantiti. “Abbiamo trovato rifiuti, residui del primo maggio, perfino siringhe lasciate da tossicodipendenti: è inaccettabile che il mare di Roma si presenti ai romani, a stagione iniziata, nel totale degrado e senza servizi. Ci domandiamo cosa abbiano fatto nei mesi passati i commissari prefettizi, perchè un ritardo del genere e la mancata assegnazione di questi servizi è ingiustificabile”. Queste le dichiarazioni di Luca Marsella responsabile di CasaPound Italia per il litorale romano. “Il nostro timore – prosegue Marsella – è che si voglia ricorrere all’assegnazione diretta, metodo poco trasparente, che già in passato ha favorito quelle cooperative legate a Mafia Capitale. Infatti la ’29 Giugno’ di Buzzi nel 2014 grazie al Pd si aggiudicò in extremis la pulizia della spiaggia Castelporziano la cui pulizia venne tolta ai concessionari dei chioschi per far ingrassare le cooperative. Degrado e abbandono sono il risultato della propaganda politica delle ruspe della legalità targate dal Pd romano. Commissari e Pd in nome di una finta legalità stanno bloccando tutto il X Municipio. L’ordinanza del prefetto Tronca che prevedeva l’installazione di cartelli che davano indicazioni ai bagnanti nemmeno è rispettata. Vigileremo su questa situazione e chiediamo trasparenza: giù le mani della politica – ha concluso Marsella – dalle spiagge di Ostia”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here