Castelporziano, Corbucci: “Basta scuse, la spiaggia diventi il fiore all’occhiello del mare di Roma”

24/5/2016 – “La spiaggia comunale di Castelporziano, a Ostia, è in condizioni vergognose. Non è accettabile che il mare della Capitale, in uno dei pochi tratti liberi di tutto il litorale, venga abbandonato in questa maniera: arenile sporchissimo, bagni distrutti, docce impraticabili e servizio di salvataggio non garantito”. Così Riccardo Corbucci, assessore al Bilancio del Municipio III e candidato del Partito democratico all’Assemblea capitolina. “Nell’area esterna le zone d’ombra delle auto cadono a pezzi, così come le staccionate. Ci sono poi sparsi ovunque i vetri dei veicoli. Infatti va ricordato che i furti sono una vergogna quotidiana che colpisce anche i turisti stranieri, senza dimenticare le passerelle dei disabili piene di sabbia e quindi impraticabili. E’ inammissibile – insiste Corbucci – che romani e non, con la stagione balneare praticamente iniziata, si ritrovino a prendere il sole e a fare il bagno in queste condizioni. Ora che le parti abusive dei chioschi sono state eliminate l’Amministrazione pubblica non ha scuse – termina – dobbiamo rendere quella spiaggia il fiore all’occhiello del litorale, per dimostrare che il Comune è in grado di tutelare il suo patrimonio. Sennò  tutte le battaglie contro il Lungomuro di Ostia e a favore della fruibilità del mare resteranno fini a se stesse”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here