Ostia, ritrovati due cadaveri in poche ore

16/5/2016 – Lo hanno trovato riverso sul volante immobile. Così questa mattina, poco dopo le 9,30 alcuni commercianti di piazza a delle Fiamme Gialle hanno scoperto il cadavere di un uomo all’interno di una Citroen grigia. La macchia era parcheggiata davanti alla caserma della Guardia di Finanza in un tratto molto trafficato a causa della vicinanza del mercato rionale. Regolarmente parcheggiata l’auto era probabilmente ferma già dalla sera precedente quando con il favore della notte l’uomo, ritrovato privo di documenti e di un’età compresa tra i 45 e i 50 anni, ha scelto di iniettarsi l’ultima dose che ha seguito di pochi minuti il malore e il decesso lasciando il corpo accasciato sul cruscotto della Citroen. Sul posto ad intervenire per primi i sanitari del 118 del vicino ospedale G.B. Grassi che dopo aver aperto l’auto non hanno potuta far altro che constatare il decesso dell’uomo e allertare le forze dell’ordine che hanno avviato gli accertamenti di rito. Ad un primo esame del medico legale sembra che sul corpo non siano state trovate tracce di violenza tanto appunto da far pensare che il decesso sia stato causato dall’abuso di stupefacenti. Ad avvalorare quest’ipotesi anche il ritrovamento sul sedile del passeggero, durante la perquisizione effettuata dagli agenti della polizia locale agli ordini della dottoressa Rossella Matarazzo, nell’auto di alcune scatole di medicinali e di metadone. Sarà ora l’autopsia a stabilire l’esatta causa del decesso.

Una manciata di ore prima nella notte tra domenica e lunedì un primo cadavere era stato rinvenuto nel seminterrato di uno stabile in via Giuseppe Renato Bellot ad Ostia levante. Il corpo, di un uomo dell’apparente età di circa 50 anni probabilmente dell’est, era riverso su alcuni materassi riversi per terra, quelli che probabilmente rappresentavano il suo giaciglio per la notte. Accanto a lui un fornelletto da campo che utilizzava per riscaldarsi e cucinare. Ad un primo esame del medico legale, giunto con il magistrato competente, la causa del decesso potrebbe essere riconducibile ad un arresto cardiocircolatorio. Il cadavere è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa dell’esame autoptico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here