Fiumicino, Centrale Enel, l’opposizione: “Il flop dell’Auditorium non nasconda una speculazione immobiliare”

12/5/2016 – “Nel 2013 l’annuncio, nel 2015 l’inaugurazione. Nel 2016 l’amara scoperta: tutto un bluff. L’Auditorium non esiste, l’ex centrale Enel non è mai stata acquistata e la riqualificazione ha fatto la fine dello striscione che pubblicizza la finta cerimonia dello scorso settembre: ciondolante e pericoloso in mezzo alla strada in barba alla finta ordinanza antidegrado che il sindaco ogni anno firma e pubblicizza”. Lo dichiarano i consiglieri comunali Mauro Gonnelli, Federica Poggio, William De Vecchis. “Lo specchio di come vive questa amministrazione. Non vorremmo che il flop dell’Auditorium nasconda dietro una enorme speculazione immobiliare in favore di qualche privato che otterrà l’ok a realizzare centinaia di appartamenti. Si tratterebbe dell’ennesima promessa disattesa, dell’ennesima operazione che copre forti interessi economici. A farne le spese come al solito i cittadini di questo Comune presi in giro da un sindaco che spende soldi per finte inaugurazioni e finti progetti, emette ordinanze antidegrado, multa tutto e tutti e poi lascia la città in uno stato di abbandono totale, vedi lo striscione della finta riqualificazione. Peccato che non risulti nessuna multa elevata a suo carico per il degrado lasciato. La solita storiella degli ultimi tre anni. Lui è lui e noi…”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here