Ostia, residenti via Fasan sotto sgombero bloccano la strada

12/5/2016 – Sono tornati a manifestare in strada per chiedere che le loro case vengano tutelate. Sono i residenti di via Marino Fasan che ieri mattina hanno bloccato la strada. Chiedono di avere chiarezza, di sapere una volta per tutte quale sia il motivo per cui nei prossimi mesi potrebbero trovarsi costretti ad abbandonare gli appartamenti dove in alcuni casi vivono da oltre 30 anni.
“Questa mattina abbiamo occupato, insieme ad un centinaio di residenti, via Fasan angolo via delle Ancore. Un’azione forte per chiedere un intervento delle istituzioni che fin’ora sono state quasi del tutto assenti. Sono mesi che cittadini e CasaPound si recano insieme sotto il Municipio per chiedere una risposta dal prefetto Vulpiani, il quale in 5 mesi non è riuscito a trovare una soluzione, ma spesso ha anche disertato l’appuntamento con i cittadini”. Lo dice in una nota Casapound che da cinque mesi è accanto ai residenti. “La situazione riflette il marcio e il malaffare che concorre fra le amministrazioni Capitoline ed alcuni costruttori, come in questo caso, dove sono coinvolte 1200 famiglie. Le case sono fatiscenti per colpa della mancata manutenzione da parte del costruttore Armellini, proprietario dell’immobile a cui il comune versa da più di 45 anni un contributo. E’ vergognoso che dopo tutti questi anni le famiglie non siano diventate proprietarie dell’immobile, ma rischiano addirittura lo sgombero. I cittadini di via Fasan sono stanchi delle risposte evasive delle istituzioni e sono pronti a nuove azioni forti al fine di risolvere il problema”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here