Ostia, blitz Spada: la posizione del M5S del X Municipio

13/4/2016 – “Particolari drammatici e sconcertanti emergono dalla conferenza stampa tenuta da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, di Ostia e dal Procuratore Aggiunto della DDA di Roma, dottor Michele Prestipino, a seguito dell’operazione condotta all’alba di ieri che ha portato alla custodia cautelare in carcere di 10 persone appartenenti alla famiglia Spada“. Lo dice il Movimento 5 Stelle Municipio X. “Accuse pesanti, tra cui quella di essersi nel tempo impossessati di numerose unità abitative popolari per lo più ubicate nella zona di Ostia Ponente, eludendo così le normative per la regolare assegnazione delle case in parola e che prevedono una graduatoria stilata da Roma Capitale – Dipartimento Politiche Abitative. Il tutto con previsione di pagamento all’organizzazione di corrispettivi in denaro. Nell’esprimere tutta la nostra soddisfazione e gratitudine per la brillante operazione, non possiamo ignorare che fatti criminosi di tale specie maturano nel tempo e creano radicamento sul territorio solo in assenza di un controllo, anche e soprattutto da parte degli organi politico/amministrativi, locali e centrali. Le responsabilità delle Giunte che si sono avvicendate nella conduzione di Roma Capitale e del Municipio X appaiono più che evidenti. Come non si può dimenticare che – proseguono – il prossimo 5 giugno i cittadini di Ostia e dell’entroterra non potranno votare per il rinnovo del Consiglio e della Giunta municipale, commissariati dopo l’arresto del presidente Tassone (PD) e lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. Una grave sospensione della democrazia che ci si augura abbia presto termine.  Il Movimento 5 Stelle è pronto a ripristinare una politica sana e onesta, gli stessi principi che ispirano Virginia Raggi, candidata a Sindaco di Roma”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here