Canale dei Pescatori, riparte il dragaggio. Sabbia al Med

3/4/2016 – Si aspettava solo l’annuncio ufficiale. Entro la fine della prossima settimana riprenderanno i lavori di dragaggio del Canale dei Pescatori. La ruspa del CbTar tornerà così a fare la sua comparsa sulla sponda del corso d’acqua per consentire la riapertura della foce e consentire alle imbarcazioni di riprendere a percorrere il fiume artificiale. Un intervento che si è reso necessario dopo le mareggiate delle ultime settimane che avevano nuovamente insabbiato la parte finale del canale portando nei giorni scorsi l’altezza massima dell’acqua in appena 40 centimetri in concomitanza con le ore di acqua alta. I lavori in programma nei prossimi giorni prevederanno anche lo spostamento della sabbia sull’adiacente spiaggia dello stabilimento Med ormai mangiata dall’erosione. Una volta completata questa tornata di interventi che dovrebbero proseguire per circa due settimane a causa della delicatezza di un intervento che poterà le ruspe anche sotto ad una delle campate del ponte sovrasta il corso d’acqua e vista l’enorme mole di lavoro necessario dopo oltre 30 giorni di mareggiate e di accumuli, si passerà alla fase due con lo spostamento della sabbia attualmente presente sul molo destro. L’enorme quantità di materiale dovrà essere prima sottoposto alle analisi dell’Arpa che si è presa circa un mese per effettuarle. Una volta arrivato il via libera si procederà a far arrivare i camion e le ruspe che sposteranno la sabbia ad Ostia ponente portando quindi nuovo materiale alle spiagge colpite dalle mareggiate nel corso degli anni. A coordinare i lavori come sempre ci saranno X Municipio, Cbtar e Capitaneria di Porto che ormai da mesi stanno lavorando in maniera più che efficace e tempestiva per porre un freno all’erosione in attesa del bando che consentirà di effettuare quegli interventi massicci in grado di rendere il Canale dei Pescatori quella risorsa che nel corso degli anni è stata per molti.

 

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here