X Municipio, cartelloni elettorali fuorilegge. La denuncia di SosAmbiente10°

27/4/2016 – Il X Municipio è nuovamente in balia degli incivili. Ma questa volta non si tratta di discariche abusive o rifiuti abbandonati ovunque quanto piuttosto degli incivili del cartellone elettorale. Dai muri delle palazzine, ai cartelloni pubblicitari in un susseguirsi di slogan bipartisan tutti accomunati dal poco rispetto per quello che prevede la legge che invece limiterebbe la presenza delle pubblicità dei vari candidati ai soli bandoni autorizzati. A denunciare la situazione sono Anna Catalani e Marco Severa del Comitato Sos Ambiente10°. “In prossimità delle prossime elezioni per il comune di Roma del 5 giugno, ci troviamo, come già è accaduto nelle passate tornate elettorali, a denunciare delle violazioni riguardo le affissioni elettorali sui bandoni posti nelle strade del nostro municipio. Le plance in questione infatti, – proseguono – sono state collocate dopo che il referendum sulle trivellazioni è stato indetto dal Ministero dell’Interno. Proprio per questo motivo, alle affissioni sono stati autorizzati solo i comitati promotori per il si e per il no al referendum. Ma da settimane questi spazi sono stati utilizzati dai candidati alle elezioni per il consiglio comunale, attraverso l’affissione di manifesti non attinenti al referendum, violando – denunciano Catalani e Severa – così la legge e percorribili di sanzione per affissione abusiva. Pertanto chiediamo l’intervento delle forze preposte, affinché la normativa vigente venga fatta rispettare; inoltre auspichiamo che ogni comitato elettorale – concludono dal Comitato Sos Ambiente 10° – rispetti gli spazi a loro assegnati, senza che vengano coperti i manifesti degli altri candidati”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here