Ostia, al via il dragaggio del Canale dei Pescatori. Operativa la convenzione annuale (VIDEO)

26/4/2016 – Sono partiti puntuali questa mattina i lavori di dragaggio del Canale dei Pescatori. Annunciate già da alcuni giorni questa mattina le ruspe del CbTar poco dopo le 8 hanno fatto la loro comparsa sulle sponde del corso d’acqua iniziando alacremente i lavori che consentiranno di ripristinare l’accesso al porticciolo alle imbarcazioni. Un lavoro che questa mattina ha visto i mezzi pesanti avviare gli interventi propedeutici al dragaggio vero e proprio. Numerose le difficoltà in cui i tecnici del Consorzio di Bonifica si sono trovati ad affrontare. A partire dagli accumuli di sabbia, che dovrebbero essere rimossi nei prossimi mesi, che nel corso degli anni sono stati fatti sulla sponda lato Lega Navale e rappresentano ora un ostacolo per i movimenti delle ruspe per proseguire poi dai cedimenti nelle sponde che costringono gli operai a colmare i cedimenti con la sabbia di volta in volta. Lavori che si preannunciano lunghi viste le condizioni del canale ormai dalla foce quasi completamente insabbiata e con livelli dell’acqua che in alcuni punti sono di una manciata di centimetri. Il tutto in attuazione della convenzione annuale stipulata tra il X Municipio e il Consorzio Bonifica Tevere ed Agro Romano per la realizzazione di dragaggi a cadenza periodica. Una situazione che ormai non era più rimandabile con i pescatori che costretti ad attraccare al tratto terminale del molo “lungo” per poter scaricare il pescato. La convenzione siglata tra X Municipio e CbTar che prevede tra i quattro ed i cinque gli interventi annui che consentiranno di contrastare il fenomeno dell’insabbiamento lasciando così la foce del corso d’acqua navigabile e fruibile dalle imbarcazioni, non solo di piccolo pescaggio. I lavori in programma nei prossimi giorni prevederanno anche lo spostamento della sabbia rimossa nell’intervento attuale sull’adiacente spiaggia dello stabilimento Med. Una volta completata questa tornata di interventi si passerà alla fase due con lo spostamento della sabbia attualmente presente sul molo destro. Un intervento per il quale si attende a giorni il via libera dall’Arpa che ha effettuato nelle scorse settimane i rilievi per verificare l’eventuale presenza di sostanze inquinanti nella sabbia. Una volta giunto l’ok si procederà a far arrivare i camion e le ruspe che sposteranno la sabbia ad Ostia ponente. “La Convenzione è il risultato di un percorso che ha visto la domanda sempre più pressante degli operatori professionali e commerciali, delle Associazioni e dei cittadini alla quale le Istituzioni hanno finalmente risposto applicando il comune buon senso. – spiega Vincenzo Basso, dell’Associazione Canale dei Pescatori – Si poteva, si doveva e  alla fine, si è fatto. Una risposta sicuramente tardiva  ma che,  forse, ha posto fine al fenomeno dell’insabbiamento della foce permettendo la navigazione in  sicurezza alle tante imbarcazioni professionali e da diporto presenti nel Canale. La Convenzione prevede almeno quattro interventi di dragaggio nell’anno, consentendo di contrastare il fenomeno dell’insabbiamento, permettendo la rinascita commerciale e turistica del Canale e, non ultima, dando tranquillità a tanti cittadini preoccupati per la sicurezza idrogeologica perché il Canale è lo sbocco a mare delle acque piovane ed irrigue di tante zone dell’entroterra del nostro territorio. Ringraziamo – conclude Basso – la Commissione Straordinaria, il Direttore del X Municipio, il Presidente e il Direttore del CbTar, la Capitaneria di Porto ed i loro collaboratori che hanno permesso questo risultato lungamente atteso”.

https://youtu.be/PLELQtG3z-M

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here