Ostia, tornano le ruspe sulle spiagge. Pronte nuove demolizioni

24/3/2016 – Una nuova ondata di demolizioni attende il litorale romano. Le ruspe sarebbero infatti pronte a tornare sulle spiagge della Litoranea e di Ostia per proseguire nell’abbattimento delle strutture abusive presenti sugli arenili e sequestrate dalla polizia locale del X Gruppo nel corso degli ultimi mesi. Nuovi interventi, che dovrebbero prendere il via già nelle prossime settimane, il Municipio avrebbe già infatti firmato le determinazioni dirigenziali per la demolizione degli abusi appurati dagli agenti del comandante Antonio Di Maggio nei chioschi di Capocotta oltre a quelli presenti negli stabilimenti balneari passati al setaccio durante gli ultimi mesi. Sarà un intervento “in grande stile” con tanto di intervento del Genio Militare dell’esercito che effettuerà con i propri mezzi le demolizioni passando dal mare per raggiungere l’arenile di Capocotta separato dalla strada dalle dune che devono essere protette.
L’iter già avviato ha visto nei giorni scorsi i primi sopralluoghi del Genio Militare insieme agli agenti del X Gruppo Mare, del personale dell’ufficio tecnico e del Demanio marittimo del Comune di Roma, nelle strutture poste sotto sequestro dall’ufficio di pg Edilizia del X Gruppo diretto da Antonello Strino. Le demolizioni interesserebbero oltre ai chioschi di Capocotta, al chiosco presente al quarto cancello di Castelporziano, anche gli stabilimenti La Casetta, Mednet e Faber Beach.
Ad anticipare il prossimo avvio delle demolizioni erano stati nei giorni scorsi, nel corso di un incontro con l’Unione dei Comitati di Ostia, il Sub-Commissario di Roma Capitale, Camillo de Milato e il Sub Commissario Ugo Taucer, referente per il Municipio X. In particolare Taucer aveva annunciato come “già dai primi di aprile il lavoro di verifiche e accertamenti eseguiti si concretizzerà nei provvedimenti di decadenza di alcune concessioni e nell’avvio delle demolizioni”. Una serie di interventi che arrivano a pochi giorni dall’avvio ufficiale della stagione balneare, fissata per il primo maggio, e che potrebbe portare disagi ai turisti che sceglieranno il lido per trascorrere le prime giornate estive.

RETTIFICA

L’avvocato Ruggero Signoretti, legale rappresentante del Consorzio Nausicaa, che ha acquisito, a mezzo asta giudiziaria, la Faber Beach srl dal Tribunale Fallimentare di Roma, lo scorso 25/05/2015 in relazione all’articolo sopra riportato vuole precisare che nella struttura del Faber Beach nessuna modifica è stata apportata al chiosco dall’acquisizione da parte del Consorzio Nausicaa dal Tribunale Fallimentare di Roma, le piantine del chiosco, nella forma attuale, sono state depositate dallo stesso amministratore giudiziario, e agli atti del Municipio, dal 2014. Infine – conclude il legale – non ci risulta a carico del chiosco alcun ordine di sequestro, richiesta di demolizione ne alcun atto amministrativo e/o giudiziario in corso”. 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here