Ostia, struttura sportiva sequestrata in via Mario Ruta

IL VIDEO DELL’OPERAZIONE

17/3/2016 – Nessuna autorizzazione e requisiti di sicurezza assenti. Sarebbero queste le motivazioni dietro al sequestro preventivo che nel pomeriggio di oggi la guardia di finanza e gli agenti della squadra amministrativa della polizia del Commissariato Lido hanno effettuato in una struttura in via Mario Ruta 28 a Nuova Ostia. Tre i locali interessati dall’intervento, effettuato con il supporto di agenti in tenuta antisommossa, in un’area che si estende su 5mila metri quadrati, uno occupato da settembre 2015 dalla palestra Femus school gestita da Elisabetta Ascani compagna di Roberto Spada ritenuto alla guida dell’omonimo clan mentre gli altri due da un Paintball club e dalla Blue note. La struttura, in parte si tratta di locali ex Iacp con divieto di sublocazione, a fine 2015, era stata oggetto di controlli da parte dei poliziotti del Commissariato Lido, che avevano constatato come la struttura originaria, adibita a campi sportivi, concessa in locazione dall’istituto Autonomo Case Popolari, fosse stata nel tempo distolta dalla sua destinazione originaria e parzialmente ed arbitrariamente assegnata ad un’attività ludica di giochi di simulazione, con armi giocattolo a basso potere offensivo e proiettili di vernice, ad una società sportiva dilettantistica che si occupa di danza e pugilato e ad un entro musicale, il tutto nella totale assenza di licenze di pubblica sicurezza. Tra i reati contestati che hanno portato il pm Mario Palazzi alla richiesta di sequestro preventivo al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma ci sono l’apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o intrattenimento (art. 681 c.p) e l’assenza dei necessari requisiti di sicurezza. Oltre ai coniugi Spada, altre 4 persone sarebbero state denunciate per gli stessi reati.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here