Caso Malara-Moroso, il Tribunale condanna Antonella Moroso

2/3/2016 – Dopo quasi due anni e mezzo, si è arrivati alla sentenza del Tribunale di Roma nella vicenda Malara contro Moroso. Il Giudice ha emesso una sentenza di condanna per Antonella Moroso: 1 anno e 4 mesi di reclusione, più l’interdizione dall’elettorato sia attivo che passivo per 5 anni, più una provvisionale riguardo al pagamento dei danni morali subiti da Malara ed il pagamento delle spese processuali..

Estremamente soddisfatto Pietro Malara: “Finalmente è emersa la verità! Non sentirò più parlare di “mia verità” o “sua verità”, ma solo della verità: quella emersa con la sentenza di condanna della Moroso. Per due anni e mezzo oltre ad essere rimasto, mio malgrado, fuori dal Municipio di Ostia, ho dovuto quasi giustificarmi e rispondere a numerose illazioni e campagna denigratoria. Finalmente vince la volontà popolare: quella che mi aveva visto eletto come Consigliere e che non ho potuto onorare a causa della falsificazione dei verbali elettorali. Spero che anche il Comune di Roma si costituisca parte civile e chieda la restituzione di quanto indebitamente percepito. Questa sentenza è una rivincita per me ed i miei elettori. Certamente – conclude – mi ricandiderò alle prossime elezioni, per dedicarmi fattivamente alla politica per il bene di un territorio che ne ha assolutamente bisogno. Ringrazio tutti coloro che mi hanno sempre sostenuto.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here