Sequestro via Ruta, Marsella (Casapound): “Ancora una volta si colpiscono le famiglie del quartiere”

18/3/2016 – “Ieri, allertato dai residenti e da una presenza spropositata delle forze dell’ordine, ero a nuova Ostia quando sono stati messi i sigilli alle attività sociali e sportive di via Mario Ruta”. Lo dice Luca Marsella, responsabile Casapound Litorale romano. “Non c’è stata alcuna tensione come scrivono i giornali ed il sequestro preventivo è stato effettuato in base ad alcune irregolarità amministrative e cavilli legali contestati in quegli spazi. Nient’altro, sia chiaro. E l’unico duro colpo che è stato inferto ha colpito ancora una volta le famiglie di un quartiere che lí portavano i loro figli, spesso senza neanche pagare un euro. Nuova Ostia però deve morire cosí, tra un campo di calcio ed uno skate park che devono restare abbandonati o vieni arrestato, tra decine di negozi chiusi e serrande abbassate che non puoi mettere a disposizione nemmeno dei bambini. Non è questione di legalità, non prendiamoci in giro. Perché la legalità – prosegue – non viene riportata nelle occupazioni di sinistra a pochi metri da nuova Ostia come il centro Affabulazione o nell’ex colonia Vittorio Emanuele occupata da centinaia di immigrati a cui paghiamo luce ed acqua o ancora negli stabilimenti balneari assegnati non si sa come e gestiti da Libera? La questione è politica e soprattutto economica. La partita è più grande. In ballo ci sono le spiagge, gli stabilimenti balneari, le assegnazioni dei servizi a Castelporziano e Capocotta, gli stessi che erano gestiti dalle cooperative di Mafia Capitale. In ballo ci sono milioni di euro. Ci è tutto abbastanza chiaro. Va colpito chi non è allineato e può essere da intralcio, che sia un intero quartiere, che sia un giornalista, che sia un’associazione, che sia un politico, che sia un imprenditore. Le minacce, le bugie, i sequestri, le denunce, la censura, la macchina del fango non ci mettono certo paura. La paura è per le prede e – conclude – non ci appartiene. Non ci importa chi sarà il prossimo ad essere colpito dal vostro sistema. Ci sono persone che non saranno mai a busta paga e che non potete comprare. Ci sono persone a cui non riuscirete mai a chiudere la bocca, nemmeno con le intimidazioni ed i metodi mafiosi che usate. E queste persone non vi daranno tregua, è una promessa”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here