Dragoncello, falso finanziere truffa 30mila euro a tre egiziani. In casa una divisa da poliziotto

9/3/2016 – Si spacciava per finanziere per carpire la fiducia delle sue vittime. E’ così che un pregiudicato romano di 22 anni è riuscito a truffare di circa 30mila euro tre cittadini egiziani. Sono stati proprio gli stranieri ad aver dato il via alle indagini dopo la denuncia presentata nei confronti di un sedicente appartenente al Corpo della Guardia di Finanza, che gli aveva garantito l’intermediazione per l’acquisto, a prezzi più vantaggiosi, di alcuni camion presso aste giudiziarie, mezzi che a suo dire in seguito avrebbero potuto esser trasportati in Egitto, senza problemi di sorta. Le vittime, certe di aver fatto un “buon affare”, avevano versato i trentamila euro senza problemi, ma i camion non sono mai giunti a destinazione. Ed è a questo punto che i tre avevano presentato la denuncia nei confronti di F.P., pregiudicato romano di 22 anni, residente nella zona di Dragoncello. Le indagini dei carabinieri della stazione di Acilia erano partite dal racconto dettagliato delle testimonianze dei tre stranieri e nei giorni successivi dal pedinamento del truffatore. Il falso finanziere è stato seguito sia di giorno che di notte, fino a che, l’altra sera, ottenute tutte le prove necessarie contro di lui, è scattato il blitz. I militari hanno bussato alla porta della sua abitazione ed effettuato una minuziosa perquisizione, nel corso della quale, nella sua camera da letto, hanno rinvenuto e sequestrato un’uniforme della Polizia di Stato, equipaggiata in ogni sua parte e due riproduzioni di pistole semiautomatiche, simili a quelle in dotazione alle forze dell’ordine. Una divisa con la quale forse aveva compiuto truffe simili a quella ai danni degli egiziani.  Il giovane alle richieste dei carabinieri non ha potuto far altro che ammettere le sue responsabilità, per cui è stato accompagnato in caserma e arrestato. Il Giudice, dopo averne convalidato l’arresto, lo ha rimesso in libertà con l’obbligo di presentarsi, due volte al giorno, presso la locale Stazione Carabinieri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here