Ostia, ubriaco al volante aggredisce i carabinieri

9/3/2016 – Rimane coinvolto in un incidente e pur di non sottoporsi al test etilico aggredisce a calci e pugni i carabinieri. Nei giorni scorsi durante i controlli alla circolazione stradale, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia hanno arrestato F.G., 53enne lidense, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo alla guida della sua Ford Focus, pur di sottrarsi all’esame etilometrico, ha reagito con violenza nei confronti dei carabinieri intervenuti sul posto, spintonandoli e colpendoli con calci: pertanto è stato ammanettato e sottoposto agli arresti domiciliari.

Nel corso degli ultimi giorni sono diversi gli arresti effettuati dai militari della Compagnia.
I Carabinieri della Stazione di Ostia hanno arrestato G.C. pregiudicato romano di 43 anni, con l’accusa di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Durante un controllo notturno nel quartiere di Ostia Nuova, i carabinieri lo hanno sorpreso vicino all’abitazione di un conoscente sottoposto agli arresti domiciliari e, dopo aver ammesso d’essere stato a casa del pregiudicato, ha aggredito i militari colpendoli con calci e pugni; in seguito, durante l’arresto, il malvivente è riuscito a divincolarsi e a danneggiare la carrozzeria dell’autoradio dell’Arma, con calci violentissimi. L’uomo è stato immobilizzato e arrestato. A Casalpalocco hanno arrestato una coppia di rumeni con l’accusa di furto aggravato. I militari hanno scoperto che i due, la donna badante e l’uomo elettricista, avevano realizzato un allaccio abusivo dalla loro abitazione a quella di una coinquilina in una palazzina in via Lacide. I Carabinieri della Stazione Acilia hanno riaccompagnato in carcere N.S., noto pregiudicato della zona sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. Un nuovo ordine di arresto è scaturito da una esplicita richiesta al Giudice da parte dei Carabinieri di Acilia, che nel corso di alcuni controlli avevano accertato che l’uomo si era arbitrariamente allontanato dalla propria abitazione in via Largo Rodolfo Villani, in cui aveva l’obbligo di rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here