Roma-Lido, ancora caos sulla linea. Treni ko, biglietterie chiuse e ascensori fermi

23/2/2016 – Non c’è pace per i viaggiatori della Roma-Lido che ancora una volta si sono trovati a vivere l’ormai consueta odissea per raggiungere i propri posti di lavoro. Questa mattina ancora una volta il buongiorno ai pendolari è arrivato dall’avviso pubblicato sul sito dell’Atac di “lievi ritardi” sulla linea. Una comunicazione che come sempre si è trasformata in convogli strapieni, banchine piene di persone in attesa e l’impossibilità di salire a bordo delle carrozze talmente erano stipate di viaggiatori. Ritardi e rallentamenti che sono culminati alla fermata di Casalbernocchi con i convogli arrivati dopo 25 minuti di attesa ma dove era impossibile salire a causa dell’alto numero di persone. Una giornata che era iniziata con la voce rapidamente diffusasi tramite i social network che i ritardi fossero causati dallo sciopero bianco del personale Atac a causa del precettamento dello sciopero che era in programma per la giornata di ieri. Una voce rapidamente rientrata quando era emerso che i treni in servizio erano 6 rispetto ai 12 necessari per il corretto svolgimento del servizio. Ma a complicare ulteriormente la giornata degli utenti oggi ci si è messa anche la chiusura della biglietteria della stazione di Lido Centro che ha costretto chi era sprovvisto di biglietto a raggiungere la successiva fermata di Lido Nord. Disagi anche per i diversamente abili e le persone con difficoltà motorie a causa del mancato funzionamento degli ascensori alla stazione Cristoforo Colombo nell’ambito dei programmati interventi di manutenzione straordinaria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here