Ostia, ridotto e deviato il corteo per le foibe. Casapound: “Intervengano istituzioni e forze politiche”

1/2/2016 – E’ stato ridotto e deviato dal centro di Ostia il corteo in ricordo della tragedia delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata previsto per il 6 febbraio ad Ostia in prossimità del Giorno del Ricordo, organizzato da CasaPound. “Chiediamo l’intervento delle istituzioni, del prefetto del X Municipio Vulpiani e di tutte le forze politiche – ha dichiarato in una nota Carlotta Chiaraluce, portavoce di CasaPound – affinché sia ristabilito il percorso iniziale del corteo, molto più lungo e che sarebbe passato per il centro e sul lungomare. C’è una legge nazionale che invita enti ed istituzioni a favorire iniziative per il 10 Febbraio: ad oggi il nostro corteo è l’unico evento previsto nel X Municipio ed è assurdo che ad ostacolarlo siano le forze dell’ordine in un silenzio istituzionale e politico assordante. Quella delle foibe – ha concluso Chiaraluce – è una tragedia italiana volutamente nascosta per decenni, cancellata dai libri di Storia e negata da una parte politica. Tuttavia la verità non può essere infoibata e rinnoviamo l’invito per sabato 6 Febbraio a tutti i cittadini alle ore 17 in piazza Duca di Genova”.

Atac ha comunicato che le linee 01-05-05B-014 e 015 potrebbero subire deviazioni e/o rallentamenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here